30 Ottobre 2021 / NEWS
Nuova allattatrice per vitelli Lupetta, fino a 6 pasti caldi al giorno
Nuova allattatrice per vitelli Lupetta, fino a 6 pasti caldi al giorno

Con Lupetta l’allattamento viene automatizzato, riducendo i tempi di lavoro dell’allevatore

Per migliorare l’alimentazione e l’allevamento dei vitelli T4 Group consiglia la nuova allattatrice Lupetta. L’uso in stalla di questa attrezzatura porta numerosi vantaggi:

– fornisce a 6 pasti al giorno con 1 solo carico,
– automatizza l’allattamento,
– riduce la sindrome da malassorbimento,
– ottimizza i tempi di lavoro,
– riduce gli errori manuali.

I metodi tradizionali forniscono all’animale un pasto ad ogni carico, di solito due volte al giorno.
Questa nuova attrezzatura, invece, permette di frazionare le razioni e dare fino a 6 pasti durante l’arco della giornata, con un solo carico. Suddividere le razioni è molto importante per il benessere del bovino e il costante accrescimento.
Un vitello richiede pasti frequenti con latte alla giusta temperatura. L’uso dell’allattatrice Lupetta nella stalla consente di avvicinarsi alle condizioni naturali: una vacca fornisce 12 piccoli pasti quotidiani.
Con Lupetta l’allattamento viene automatizzato, riducendo i tempi di lavoro dell’allevatore e le possibilità di errore
nella somministrazione dei pasti.

Il latte inoltre viene dato all’animale sempre alla giusta temperatura, che l’allevatore può impostare tra i 33° e i 39° C.
L’allattatrice Lupetta mantiene la temperatura ed eroga la razione solo nelle condizioni ottimali
.
È sufficiente un solo carico per assicurare pasti caldi durante tutta la giornata. Questa accortezza insieme al frazionamento della somministrazione riduce notevolmente la sindrome da malassorbimento e migliora lo sviluppo dell’immunità.
L’attrezzatura inoltre è dotata di una funzione automatica di lavaggio che permette di aumentare l’igiene in modo semplice e veloce.

È davvero facile programmare l’allattatrice Lupetta grazie al comodo e intuitivo display. Dal menù di gestione è possibile scegliere tra le diverse curve di svezzamento quella che si ritiene più adatta.
Il sistema inoltre monitora attentamente quello che l’animale mangia, analizza i valori, le anomalie e i progressi giornalieri.
L’installazione non richiede impianti.

Altre news interessanti

Scrivici su whatsapp